Benessere e Bellezza
possibili rimedi con metodi naturali

home page UN OMAGGIO AD OGNI ACQUISTO

Argomenti per il benessere

Sessualità

Sessualità

APPROFONDIMENTO
Informazioni tratte da varie fonti
Le informazioni che seguono hanno scopo puramente informativo e non devono mai essere ritenute una diagnosi o considerate un parere medico o scientifico. Quindi tali informazioni non possono e non devono sostituire mai il parere e la diagnosi del medico. Allo stesso modo eventuali prodotti presentati non possono sostituire terapie che sono di esclusiva pertinenza del medico.

DISFUNZIONI SESSUALI
DELL'UOMO E DELLA DONNA


I problemi sessuali che affliggono con maggiore frequenza i maschi sono:
  • Sterilità 
  • Impotenza
  • Eiaculazione precoce


  • Sterilità: può essere determinata da varie cause, come la ridotta capacità di espellere lo sperma, la scarsità di maturazione degli spermatozoi, la compromissione della loro mobilità, ecc. Per l'uomo, come molecole pro-fertilizzanti, vengono utilizzati antiossidanti; uno importante è ... lo trovi qui

Questo antiossidante ha un potere anti-radicalico enormemente superiore alla vit. E (tocoferolo) e la sua sperimentazione sulle coppie sterili ha portato ottimi risultati determinando un incremento dei concepimenti attraverso: la riduzione dei radicali liberi nello sperma, l'incremento della motilità degli spermatozoi, la riduzione dei livelli ematici di inibina B [ ormone che inibisce selettivamente la produzione di Follicle Stimulating Hormone ( FSH o ormone follicolo stimolante ) responsabile della produzione di spermatozoi ].


  • Impotenza: è costituita essenzialmente dalla difficoltà erettile. Può essere organica (disfunzione ormonale o congenita) o, più spesso, psicogena.   

  • Eiaculazione precoce: si tratta di un'eccessiva brevità del coito dovuta al rapido sopraggiungere del riflesso eiaculatorio, che insorge poco dopo la penetrazione o ancor prima che questa avvenga. Similmente alla disfunzione erettile, anch'essa può essere organica o, più spesso, di natura psicogena.
I problemi sessuali che affliggono con maggior frequenza la donna sono:
  • Sterilità, o infertilità, può essere indotta da numerosi fattori, la maggior parte riguardano l'ovulazione:
    • La menopausa precoce, in cui le ovaie smettono di funzionare anzitempo.
    • La sindrome dell'ovaio policistico (PCOS), in cui le ovaie non rilasciano l'ovulo con regolarità oppure non producono un ovulo sano e vitale. Nelle donne affette dalla PCOS l'utero potrebbe non essere pronto ad accogliere l'ovulo sano e fecondato, causando quindi la sterilità.
    • Blocco delle tube di Falloppio, dovuto a endometriosi, malattia infiammatoria della pelvi o da intervento chirurgico
    • Problemi fisiologici della parete uterina,
    • Fibromi uterini.
L'infertilità nelle donne può anche aumentare a causa di:
  • Età avanzata
  • Stress
  • Dieta inadeguata
  • Sovrappeso o peso insufficiente
  • Fumo e consumo di droghe o di alcool
  • Terapie farmacologiche
  • Tossine ambientali
  • Malattie genetiche
  •  Altri problemi di salute, come ad esempio malattie sessualmente trasmissibili.
  • Disturbo del desiderio sessuale, può essere di due tipi:
    • Disturbo da Desiderio Sessuale Ipoattivo: la caratteristica essenziale di questo disturbo è la scarsità o l'assenza di desiderio e fantasie sessuali. Frequentemente questo disturbo è presente in persone che hanno problemi di eccitazione o di raggiungimento dell'orgasmo. Le cause possono essere organiche essendo legato ad alcune patologie o all'assunzione di determinati farmaci, ad esempio antidepressivi.
    • Disturbo da Avversione Sessuale: la caratteristica fondamentale di questo disturbo è lo sfuggire i contatti a carattere sessuale. In alcuni casi può spingersi anche verso ogni generica forma di intimità, come baci e contatto fisico sessualizzato. La presenza di ansia, disgusto o timore in presenza di situazioni che possono preludere ad una intimità sessuale è frequente.
  • Disturbo dell'eccitazione sessuale
Si manifesta con l'incapacità o la difficoltà di raggiungere o mantenere una adeguata eccitazione sessuale in risposta a stimoli idonei, fino al completamento dell'attività sessuale.
  • Disturbo dell'orgasmo
Noto anche come anorgasmia e "frigidità", si caratterizza per la difficoltà, l'impossibilità o un frequente ritardo nel raggiungimento dell'orgasmo, dopo una adeguata fase di eccitazione sessuale.

In assenza di patologie organiche, in molti casi questo problema è legato alla difficoltà di abbandono da parte della donna, che tende a mantenere un costante controllo su quanto sta avvenendo, sulle proprie reazioni emotive, sulle sensazioni che avverte, e così via, impedendosi così di abbandonarsi alle sensazioni.


Se l'autocontrollo è molto marcato, l'impossibilità di provare piacere è presente anche durante le pratiche autoerotiche e frequentemente si accompagna all'inibizione dell'immaginario erotico.
  • Disturbi da dolore sessuale, possono essere di due tipi:
    • Dispareunia: la caratteristica fondamentale di questo disturbo è un dolore a livello degli organi genitali durante l'attività sessuale, tipicamente durante il coito, ma anche prima o dopo di esso. L'intensità del dolore può variare notevolmente da persona a persona, da situazione a situazione. Perchè si possa parlare di dispareunia nella donna, questo disturbo non deve essere attribuibile esclusivamente a vaginismo o a mancanza di lubrificazione, e non a specifiche cause fisiche.
    • Vaginismo: la caratteristica fondamentale di questo disturbo è la frequente o costante contrazione non volontaria dei muscoli vaginali che ostacolano la penetrazione, sia del pene, che delle dita nelle visite ginecologiche. In alcuni casi la contrazione muscolare rende impossibile la penetrazione.
  • Sessualità compulsiva, anche conosciuta come "ninfomania":
E' la ricerca continua di partner diversi per appagare il proprio desiderio, oppure la pratica di una masturbazione frequentissima. In alcuni casi le donne ritengono erroneamente di avere una sessualità compulsiva, ma viene giudicata in tal modo solo a causa di valutazioni non fondate scientificamente o in base ai sensi di colpa presenti nella persona.
Ossessione di fare sesso
Problemi non sessuali che possono causare
disturbi sessuali:

  • La depressione può comportare un calo del desiderio sessuale e alcuni farmaci antidepressivi, seppure utilissimi e a volte indispensabili, possono causare un calo del desiderio o la difficoltà o l'impossibilità nel raggiungere l'orgasmo. In generale, può compromettere tutta la sessualità femminile.
  • La presenza di un rapporto non sereno e di non accettazione nei confronti del proprio corpo può comportare disturbi sessuali.
  • Lo stress cronico, ad esempio lavorativo, può generare problemi a livello del desiderio, della capacità di abbandono, della capacità di provare l'orgasmo.
  • La presenza di elevati livelli di ansia può inibire la presenza del desiderio sessuale e creare difficoltà ad abbandonarsi.
  • Problemi di coppia, specialmente se caratterizzati da tensione, astio, aggressività espressa in modo diretto o indiretto, possono incidere in generale nell'intimità della coppia stessa, e quindi anche a livello della vita sessuale.
  • Problemi ginecologici: infezioni, irritazioni ed altri disturbi ginecologici possono creare dolore durante il coito; il dolore, a sua volta, può portare all'irrigidimento muscolare e con ciò all'aumento del dolore stesso. Il dolore così accentuato, può portare fino all'inibizione del desiderio sessuale, per non subire ulteriore dolore.
  • Molte patologie mediche possono generare disturbi sessuali fra i quali quello del desiderio sessuale. Alcune di queste patologie sono: tumori carcinoidi intestinali metastatici, alcune malattie endocrine, insufficienza renale cronica, cirrosi epatica ed epatite, diabete, sclerosi a placche, lesioni del midollo spinale, traumi cerebrali, morbo di Parkinson, morbo di Alzheimer, malattie debilitanti o causa di dolore cronico.
  • Farmaci: antipertensivi, antidepressivi, antipsicotici, ansiolitici, antinfiammatori steroidei.
  • Alcool e stupefacenti.
  • Esperienze traumatiche o di abuso sessuale.
La sessualità, a volte, è insoddisfacente, perchè:

E'abbastanza frequente che le donne considerino primario l'appagamento maschile rispetto a quello personale, e che quindi tendano a mettere in secondo piano le proprie esigenze.

A volte, per la paura di essere abbandonate, criticate o svalutate, è possibile che accettino rapporti sessuali o particolari pratiche sessuali senza che ne provino reale desiderio. Questo può essere fonte di frustrazione, rabbia, autobiasimo ed una sessualità insoddisfacente.

La difficoltà ad abbandonarsi, il senso di colpa, di inadeguatezza del proprio corpo, il proibirsi pratiche sessuali che invece sarebbero vissute come piacevoli, porta ad una vita sessuale solo superficialmente adeguata e gratificante.
Perversione o particolari pratiche sessuali?

Grazie per aver inserito una recensione! A breve verrà controllata e successivamente pubblicata.

Lascia la tua recensione

Scarso           Ottimo

Errore, si prega di riprovare.



Ciò che in questa pagina ho descritto ha il solo scopo di informare come io opero sulla mia persona; non intendo consigliare, potrei anche sbagliare a seguire tale metodo, quindi prima di ogni vostra iniziativa personale è necessario che chiediate al vostro medico cosa è più adatto alla vostra persona. leggere LEGAL DISCLAIMER



Attenzione: il sito propone contenuti a solo scopo informativo che non possono mai sostituire la consulenza di un medico.